Corriere della Sera presenta un libro che descrive il ritratto a tutto tondo di un campione unico scomparso troppo presto. Le prodezze sul campo, la fame di vittoria, il perfezionismo, la voglia di dominare la scena. Le contraddizioni, di atleta e di uomo. Showboatsecondo il rivale Shaquille O’Neal, o Black Mama come definiva se stesso, tra questi due soprannomi c’è tutto Kobe Bryant.  La pressione agonistica, l’egocentrismo, il talento esplosivo. La storia di una leggenda, in una biografia definitiva che lo racconta nelle sue luci e nelle sue ombre, interrogando il segreto che si nasconde dietro ogni fuoriclasse.