La storia e i personaggi del genere western nei fumetti

La storia e i personaggi del genere western nei fumetti

Dagli Stati Uniti alla Francia, ecco i più famosi


I fumetti western sono storie a fumetti ambientate nel Far West. Il genere è nato negli Stati Uniti ma ha avuto fortuna anche in Giappone e in Europa, in particolar modo in Italia e in Francia. Ripercorriamone la storia e scopriamo quali sono i personaggi iconici di questa categoria.

La nascita del fumetto western


I primi fumetti western furono pubblicati tra gli anni Quaranta e Cinquanta negli Stati Uniti: erano ambientati alla fine dell’Ottocento negli stessi Stati Uniti, in particolare nei territori occidentali a ovest del Mississippi, nell’epoca nota come quella del Far West, ossia quella della progressiva esplorazione delle cosiddette terre di “frontiera” e della conseguente occupazione delle stesse da parte degli americani e di immigrati bianchi.

I fumetti western americani erano dunque ambientati in piccole cittadine, in ranch o nel deserto; i protagonisti erano le figure tipiche di quell’epoca, ossia cowboy, sceriffi, ranger, pistoleri, cacciatori di taglie, fuorilegge e nativi americani. Si svilupparono poi due filoni: alcuni editori, come la Marvel e la DC Comics, crearono dei personaggi originali; altri editori, come la Magazine Enterprises, invece, oltre a inventare nuovi protagonisti, ripresero anche dei personaggi del cinema western, come quelli di Roy Rogers, Gene Autry, Tom Mix e Tim Holt.

Dopo il grande successo dei primi anni, però, queste storie iniziarono a non interessare più il pubblico. I fumetti western furono poi rilanciati negli anni Sessanta ma erano quasi tutti ristampe e furono pochi quelli a resistere sul mercato nei decenni successivi. Tra i più famosi, c’è quello di Billy the Kid, pubblicato dalla Charlton Comics.

Il fumetto western italiano


In Italia il fumetto western ha avuto un’incredibile fortuna che continua ancora oggi. Tra le saghe più apprezzate ci sono quelle di Tex Willer, Capitan Miki, il Grande Blek, Cocco Bill, Zagor, Maschera Nera, El Gringo, il Comandante Mark e Ken Parker.

Tra questi, il fumetto più amato e longevo è sicuramente Tex, ideato da Giovanni Luigi Bonelli e Aurelio Galleppini nel 1948. Dopo tanti anni, questo personaggio vanta ancora un ampio seguito e continua a essere pubblicato con grande successo. La sua storia è ambientata nei territori del sud-ovest degli Stati Uniti, in particolare in Arizona: è proprio qui, infatti, che è situata la riserva dove vive il protagonista insieme ai suoi “pards”, tra i quali il suo inseparabile amico Kit Carson. Tex Willer è un ranger che interviene sempre per aiutare i più deboli e difenderli dai malfattori che si aggirano nel Far West. È anche amico dei nativi americani: non a caso è l’agente indiano incaricato dal governo per vigilare sulla riserva dove vive, ma è anche il capo delle tribù dei Navajo, dai quali viene chiamato “Aquila della notte”. Tex fa parte della tribù perché ha sposato Lilyth, un’indiana che lo ha salvato dalla condanna a morte. I due hanno avuto un figlio, Kit Willer, che è poi diventato un altro dei protagonisti delle storie di quello che è certamente uno dei migliori fumetti western di sempre.

Il fumetto western in Francia


I fumetti western hanno avuto un grande successo anche in Francia. Uno dei più famosi è Lucky Luke che, in realtà, è una serie western umoristica. Ispirato a uno sceriffo realmente esistito, questo personaggio è stato poi ripreso in numerose serie televisive e cortometraggi e oggi è considerato ormai un classico del fumetto francese. La serie fu creata nel 1946 dal fumettista belga Morris per il settimanale Spirou: Lucky Luke è un pistolero molto abile che vaga nel west in cerca di fortuna, ritrovandosi a vivere le più disparate avventure nei tipici scenari di questi territori, come i saloon e le riserve indiane.

Un altro fumetto western francese che ha segnato la storia di questo genere è poi Blueberry, creato nel 1963 dallo sceneggiatore Jean-Michel Charlier e dal disegnatore Jean Giraud, noto come Moebius. Questa saga è ricordata soprattutto per le trame avvincenti e per i magnifici disegni che riescono a rappresentare perfettamente l’ambientazione cruda e un po’ selvaggia del vecchio west. Il protagonista è Mike Steve Donovan, soprannominato Blueberry, un tenente dell’esercito nordista valoroso e intelligente. La sua vita è a Forte Navajo e la sua missione è quella di mantenere la pace tra le tribù indiane limitrofe e di proteggere i coloni di passaggio in quei territori. Il suo carattere a volte ribelle lo portano spesso a cacciarsi nelle avventure più pericolose, dalle quali però riesce sempre a uscire vincitore.

La storie di Blueberry affascinano ancora oggi tutti gli amanti del genere che adesso possono riscoprirlo grazie a un’edizione deluxe da collezione con copertina rigida. Non perderti neanche un numero per rivivere le leggendarie avventure di uno degli eroi più iconici della storia dei fumetti western: prenota ora le uscite su PrimaEdicola!


P.IVA 04891770150 - © 2023 m-dis SpA - Tutti i diritti riservati​