Solferino Libri

Paura - Trump alla Casa Bianca di Bob Woodard

Uscita Nº 3 del 18/10/2018

Periodicità: Aperiodico

Editore: Solferino Libri

Il prodotto è disponibile

€ 16,90
Vedi tutta la collezione

Descrizione

Con l’autorevolezza del giornalista che ha attraversato e narrato otto presidenze americane, da Nixon a Obama, Bob Woodward rivela, con dettagli inediti, i retroscena della presidenza di Donald Trump, e i processi decisionali sulle maggiori questioni di politica interna ed estera.

Paura è il ritratto più intimo e veritiero mai pubblicato durante i primi anni di mandato di un presidente in carica. Un reportage in presa diretta dalla Casa Bianca che mette sotto esame i dibattiti più scottanti e le risoluzioni più importanti decise all'interno dello Studio Ovale, della Situation Room, dell’Air Force One e della residenza privata del presidente.

Woodward attinge a centinaia di ore di interviste, a verbali di incontri, appunti, diari, documenti privati e indaga su temi decisivi della politica estera americana – Corea del Nord, Afghanistan, Iran, Medio Oriente, NATO, Cina, Russia – riportando minuziosamente dialoghi e corrispondenze segrete. Spiega e documenta come sono state affrontate questioni politiche cruciali, dalle controversie commerciali all'immigrazione, dall'Accordo sul Clima di Parigi fino alle question sollevate dalla violenza razziale esplosa a Charlottesville nel 2017.

Riporta le negoziazioni fra i consiglieri di Trump e Robert Mueller, il procuratore speciale nell'inchiesta del Russiagate, svelando per la prima volta, meeting dopo meeting, discussioni e strategie. Rivela come dirigenti e funzionari della Casa Bianca abbiano cospirato per far sparire dalla scrivania del presidente ordini esecutivi non ancora firmati, salvaguardando così il buon esito di delicate operazioni di intelligence. «Si è verificato niente di meno che un colpo di Stato amministrativo» scrive l’autore. «Un collasso nervoso dei vertici esecutivi della nazione più potente al mondo.»

Descrizione

Con l’autorevolezza del giornalista che ha attraversato e narrato otto presidenze americane, da Nixon a Obama, Bob Woodward rivela, con dettagli inediti, i retroscena della presidenza di Donald Trump, e i processi decisionali sulle maggiori questioni di politica interna ed estera.

Paura è il ritratto più intimo e veritiero mai pubblicato durante i primi anni di mandato di un presidente in carica. Un reportage in presa diretta dalla Casa Bianca che mette sotto esame i dibattiti più scottanti e le risoluzioni più importanti decise all'interno dello Studio Ovale, della Situation Room, dell’Air Force One e della residenza privata del presidente.

Woodward attinge a centinaia di ore di interviste, a verbali di incontri, appunti, diari, documenti privati e indaga su temi decisivi della politica estera americana – Corea del Nord, Afghanistan, Iran, Medio Oriente, NATO, Cina, Russia – riportando minuziosamente dialoghi e corrispondenze segrete. Spiega e documenta come sono state affrontate questioni politiche cruciali, dalle controversie commerciali all'immigrazione, dall'Accordo sul Clima di Parigi fino alle question sollevate dalla violenza razziale esplosa a Charlottesville nel 2017.

Riporta le negoziazioni fra i consiglieri di Trump e Robert Mueller, il procuratore speciale nell'inchiesta del Russiagate, svelando per la prima volta, meeting dopo meeting, discussioni e strategie. Rivela come dirigenti e funzionari della Casa Bianca abbiano cospirato per far sparire dalla scrivania del presidente ordini esecutivi non ancora firmati, salvaguardando così il buon esito di delicate operazioni di intelligence. «Si è verificato niente di meno che un colpo di Stato amministrativo» scrive l’autore. «Un collasso nervoso dei vertici esecutivi della nazione più potente al mondo.»