Gian Antonio Stella affronta il tema della disabilità, raccontando storie di uomini incredibili che hanno cambiato il mondo usando quello che avevano, ma senza omettere gli orrori, i crimini, gli errori scientifici, gli incubi religiosi fino all'illusione di perfezionare l’uomo e al genocidio nazista degli "esseri inutili". In questo libro, l'autore racconta attraverso le vite di uomini e donne che hanno subìto di tutto resistendo come meglio potevano all’odio e al disprezzo fino a riuscire piano piano a cambiare il mondo.