Eugenio Fascetti, in questo libro racconta senza filtri la sua vita, dall'infanzia passata da sflollato sulla Linea Gotica durante la guerra, alla sua carriera nel mondo del pallone, con esperienze come quella del Bologna, della “Lazio dei meno 9” o del Bari, in cui lanciò un certo Antonio Cassano… Nell'appendice finale sull'evoluzione della tattica, infine, Eugenio dimostra l’importanza della figura del “libero”anche nel calcio di oggi, da cui nasce il titolo “Elogio del libero”.