Linus

Giugno 2018

Uscita Nº 6 del 05/06/2018

Periodicità: Mensile

Editore: Baldini & Castoldi Editore

Il prodotto è prenotabile

€ 6,00
Vedi tutta la collezione

Descrizione

Linus, la storica rivista di fumetti fondata da Giovanni Gandini nel 1965, è in edicola e libreria ad ottobre con il nuovo numero, la cui copertina è disegnata dal fumettista statunitense Tom Tomorrow, nome d’arte di Dan Perkins, autore della striscia satirica This Modern World, che per l’occasione è protagonista di una lunga intervista.

I temi principali del numero sono il 9 ottobre, giornata in cui si celebra in tutto il mondo la Posta, e il giorno in cui, nel 1874, a Berna venne firmato un accordo tra 22 nazioni per impostare uno standard globale di servizi postali.

Apre lo speciale dal titolo Mailinus Fabio Deotto con un articolo dedicato alla storia del servizio postale, illustrato da pezzi di mail art messi a disposizione dal collezionista Vittore Baroni. Segue un pezzo di Alberto Motta sulla storia dello spam, illustrato da King Pritt, e un pezzo di Giulia Cavaliere sul carteggio tra Elsa Morante e Adriano Sofri. In chiusura, Marina Terragni risponde a una lettera recapitata nella redazione di Linus be 32 anni fa.

La satira, illustrata da Bambi Kramer, è come sempre curata da Giorgio Cappozzo e affronta il tema delle “lettere smarrite”. Nella sezione «Don Milinus», Vanessa Roghi parla del rapporto tra Don Milani e lo storico direttore di linus Oreste Del Buono, con illustrazione a tutta pagina di Squaz.

Due le interviste: quella (finta) di Natalia Ginzburg allo Sgargabonzi e una a Tessa Dick, scrittrice e l’ultima moglie di Philip K. Dick, con una illustrazione ancora di Squaz. Giulio D’Antona scrive del comico Jerry Seinfeld.

Tra le varie rubriche, oltre le recensioni di fumetti scritte da Raffaele Alberto Ventura e Milanesiana di Maurizio Milani, c’è anche una nuova puntata di ‘Nuggets’, spazio curato da Fumettologica che va alla scoperta dei webcomics più interessanti, curiosi e sperimentali della rete. Questa volta abbiamo scelto di raccontare Disability in the Age of Trump, fumetto che, a partire da una gaffe di Donal Trump nei confronti di un giornalista disabile, affronta la percezione di certe malattie ai giorni nostri.

Per quanto riguarda i fumetti, oltre le classiche strisce di Dilbert, Peanuts e Doonesbury, troviamo tra gli altri Papa Dictator di Michael Bayer, Porn story di Ralf König, Monty di Jim Meddick, i Sopravvissuti di Hurricane e I nasoni di Joshua Held.

Descrizione

Linus, la storica rivista di fumetti fondata da Giovanni Gandini nel 1965, è in edicola e libreria ad ottobre con il nuovo numero, la cui copertina è disegnata dal fumettista statunitense Tom Tomorrow, nome d’arte di Dan Perkins, autore della striscia satirica This Modern World, che per l’occasione è protagonista di una lunga intervista.

I temi principali del numero sono il 9 ottobre, giornata in cui si celebra in tutto il mondo la Posta, e il giorno in cui, nel 1874, a Berna venne firmato un accordo tra 22 nazioni per impostare uno standard globale di servizi postali.

Apre lo speciale dal titolo Mailinus Fabio Deotto con un articolo dedicato alla storia del servizio postale, illustrato da pezzi di mail art messi a disposizione dal collezionista Vittore Baroni. Segue un pezzo di Alberto Motta sulla storia dello spam, illustrato da King Pritt, e un pezzo di Giulia Cavaliere sul carteggio tra Elsa Morante e Adriano Sofri. In chiusura, Marina Terragni risponde a una lettera recapitata nella redazione di Linus be 32 anni fa.

La satira, illustrata da Bambi Kramer, è come sempre curata da Giorgio Cappozzo e affronta il tema delle “lettere smarrite”. Nella sezione «Don Milinus», Vanessa Roghi parla del rapporto tra Don Milani e lo storico direttore di linus Oreste Del Buono, con illustrazione a tutta pagina di Squaz.

Due le interviste: quella (finta) di Natalia Ginzburg allo Sgargabonzi e una a Tessa Dick, scrittrice e l’ultima moglie di Philip K. Dick, con una illustrazione ancora di Squaz. Giulio D’Antona scrive del comico Jerry Seinfeld.

Tra le varie rubriche, oltre le recensioni di fumetti scritte da Raffaele Alberto Ventura e Milanesiana di Maurizio Milani, c’è anche una nuova puntata di ‘Nuggets’, spazio curato da Fumettologica che va alla scoperta dei webcomics più interessanti, curiosi e sperimentali della rete. Questa volta abbiamo scelto di raccontare Disability in the Age of Trump, fumetto che, a partire da una gaffe di Donal Trump nei confronti di un giornalista disabile, affronta la percezione di certe malattie ai giorni nostri.

Per quanto riguarda i fumetti, oltre le classiche strisce di Dilbert, Peanuts e Doonesbury, troviamo tra gli altri Papa Dictator di Michael Bayer, Porn story di Ralf König, Monty di Jim Meddick, i Sopravvissuti di Hurricane e I nasoni di Joshua Held.