Le guide del Corriere della Sera

I migliori 100 vini e vignaioli d'Italia 2022

Uscita Nº 4 del 22/10/2021

Periodicità: Aperiodico

Editore: Solferino Libri

Il prodotto è disponibile

€ 12,90
Vedi tutta la collezione

Descrizione

Come bere bene, spendere il giusto e trovare i produttori che puntano sulla sostenibilità. Come il modo di bere racconta l’anima di una persona, così il legame con la terra svela l’essenza di una cantina.

Ogni scelta in campagna e tra le botti ha a che fare con la qualità, ma anche con la coscienza di abitare in un ambiente che va salvaguardato. Per questo la guida I migliori 100 Vini e Vignaioli d’Italia lascia la parola ai produttori che ci raccontano le loro «azioni verdi»: come si fa a inquinare meno, a consumare meno energia, a puntare verso l’impatto zero. Uno stimolo al cambiamento, in cui coscienza verde e cultura diventano strumenti di un rilancio delle cantine d’Italia e le proiettano verso un nuovo Rinascimento.

«Il vino è un prodotto della terra, della vite, della fatica e dell’attenzione. Il vino fa parte della vita in comune. L’Italia è l’unico Paese dove ogni regione coltiva la vite: tra un Barolo e un Aglianico c’è grande differenza, ma è la differenza che corre tra i parenti della stessa famiglia allargata.» Dalla Prefazione di Beppe Severgnini.

Descrizione

Come bere bene, spendere il giusto e trovare i produttori che puntano sulla sostenibilità. Come il modo di bere racconta l’anima di una persona, così il legame con la terra svela l’essenza di una cantina.

Ogni scelta in campagna e tra le botti ha a che fare con la qualità, ma anche con la coscienza di abitare in un ambiente che va salvaguardato. Per questo la guida I migliori 100 Vini e Vignaioli d’Italia lascia la parola ai produttori che ci raccontano le loro «azioni verdi»: come si fa a inquinare meno, a consumare meno energia, a puntare verso l’impatto zero. Uno stimolo al cambiamento, in cui coscienza verde e cultura diventano strumenti di un rilancio delle cantine d’Italia e le proiettano verso un nuovo Rinascimento.

«Il vino è un prodotto della terra, della vite, della fatica e dell’attenzione. Il vino fa parte della vita in comune. L’Italia è l’unico Paese dove ogni regione coltiva la vite: tra un Barolo e un Aglianico c’è grande differenza, ma è la differenza che corre tra i parenti della stessa famiglia allargata.» Dalla Prefazione di Beppe Severgnini.