La grande storia nerazzurra

L'Inter di Masseroni

Uscita Nº 17 del 30/09/2021

Periodicità: Settimanale

Editore: RCS MediaGroup

Il prodotto è disponibile

€ 5,99
Vedi tutta la collezione

Descrizione

È il 1942 quando Carlo Rinaldo Masseroni diventa presidente dell’Inter. Le stagioni iniziali della nuova proprietà sono avare di successi, anche perché il primo dopoguerra è dominato dal Grande Torino. Ma all’inizio degli anni 50, con l’ingaggio dell’allenatore Alfredo Foni, detto “il Dottore”, le cose cambiano. Il nuovo mister “inventa” la figura del libero, o “terzino di posizione”, ruolo in cui piazza Blason, e sfrutta al meglio le caratteristiche di Armano, trasformandolo in una micidiale ala tornante. Ghezzi difende la porta, a centrocampo giostrano Skoglund e Mazza, mentre l’attacco è affidato a Lorenzi e Nyers. I nerazzurri trovano un equilibrio perfetto che permette loro di conquistare due tricolori consecutivi, quelli del 1952/1953 e del 1953/1954. Sono i primi e gli unici trionfi di Masseroni, che nel 1955 cede il club ad Angelo Moratti.

Descrizione

È il 1942 quando Carlo Rinaldo Masseroni diventa presidente dell’Inter. Le stagioni iniziali della nuova proprietà sono avare di successi, anche perché il primo dopoguerra è dominato dal Grande Torino. Ma all’inizio degli anni 50, con l’ingaggio dell’allenatore Alfredo Foni, detto “il Dottore”, le cose cambiano. Il nuovo mister “inventa” la figura del libero, o “terzino di posizione”, ruolo in cui piazza Blason, e sfrutta al meglio le caratteristiche di Armano, trasformandolo in una micidiale ala tornante. Ghezzi difende la porta, a centrocampo giostrano Skoglund e Mazza, mentre l’attacco è affidato a Lorenzi e Nyers. I nerazzurri trovano un equilibrio perfetto che permette loro di conquistare due tricolori consecutivi, quelli del 1952/1953 e del 1953/1954. Sono i primi e gli unici trionfi di Masseroni, che nel 1955 cede il club ad Angelo Moratti.