Crisi aziendale e rapporto di lavoro

Licenziamento e altre forme di cessazione del rapporto

Uscita Nº 1 del 06/09/2018

Periodicità: Settimanale

Editore: Il Sole 24 ORE

Il prodotto è disponibile

€ 9,90
Vedi tutta la collezione

Descrizione

Il licenziamento, nelle sue numerose tipologie e declinazioni, è certamente la più importante forma di estinzione del rapporto di lavoro subordinato: mentre nell'assunzione le parti sono coinvolte da empatia ed entusiasmo, il recesso è foriero il più delle volte di "accesi conflitti e faticose diatribe". Ecco perché è necessario un corredo di nozioni e di tecnicalità che vadano ben oltre il mero dato normativo e che siano in grado di fornire gli strumenti più corretti e le terapie più adatte ad aziende spesso in crisi e bisognose di cure per poter sopravvivere e ritornare profittevoli, con posti di lavoro più sicuri di prima. Il volume, accanto alle altre modalità di risoluzione del rapporto di lavoro (dimissioni, risoluzione consensuale ecc.), delinea il quadro operativo e giurisprudenziale di tutte le "tipologie" di tale fondamentale istituto come disciplinate dalle riforme recentemente succedutesi, fino al decreto Dignità di quest'anno.

Descrizione

Il licenziamento, nelle sue numerose tipologie e declinazioni, è certamente la più importante forma di estinzione del rapporto di lavoro subordinato: mentre nell'assunzione le parti sono coinvolte da empatia ed entusiasmo, il recesso è foriero il più delle volte di "accesi conflitti e faticose diatribe". Ecco perché è necessario un corredo di nozioni e di tecnicalità che vadano ben oltre il mero dato normativo e che siano in grado di fornire gli strumenti più corretti e le terapie più adatte ad aziende spesso in crisi e bisognose di cure per poter sopravvivere e ritornare profittevoli, con posti di lavoro più sicuri di prima. Il volume, accanto alle altre modalità di risoluzione del rapporto di lavoro (dimissioni, risoluzione consensuale ecc.), delinea il quadro operativo e giurisprudenziale di tutte le "tipologie" di tale fondamentale istituto come disciplinate dalle riforme recentemente succedutesi, fino al decreto Dignità di quest'anno.