Borghi d'Italia - Percorsi d'arte e natura

Erice e il vallo di Mazara

Uscita Nº 8 del 26/05/2022

Periodicità: Settimanale

Editore: RCS MediaGroup

Il prodotto è disponibile

€ 8,90
Vedi tutta la collezione

Descrizione

I l territorio del Vallo di Mazara abbraccia la parte più occidentale della Sicilia, includendo i borghi dei comuni di Trapani, Agrigento e Palermo. La zona ha visto nel corso dei secoli un grande avvicendarsi di popoli, come fenici, elimi e greci, ma anche arabi, bizantini, normanni e svevi, che hanno lasciato tracce evidenti nell’architettura e urbanistica, nell’arte e cultura e, non di meno, nella gastronomia. L’area è ricca di splendidi castelli, come l’arroccato castello di Venere di Erice o quelli di Caccamo, Salemi e Castellammare del Golfo. Non mancano punti di interesse di stampo archeologico, come il parco di Segesta, con il teatro e il tempio dorico, gli scavi di Prizzi o la città fenicia di Solunto. Infine, sotto il profilo paesaggistico, questa terra è una culla di bellezza: dal blu del mare e dalla varietà floristica delle riserve incontaminate, alla roccia carsica delle grotte, fino alle sorgenti termali naturali e al rilassante verde dei boschi.

Descrizione

I l territorio del Vallo di Mazara abbraccia la parte più occidentale della Sicilia, includendo i borghi dei comuni di Trapani, Agrigento e Palermo. La zona ha visto nel corso dei secoli un grande avvicendarsi di popoli, come fenici, elimi e greci, ma anche arabi, bizantini, normanni e svevi, che hanno lasciato tracce evidenti nell’architettura e urbanistica, nell’arte e cultura e, non di meno, nella gastronomia. L’area è ricca di splendidi castelli, come l’arroccato castello di Venere di Erice o quelli di Caccamo, Salemi e Castellammare del Golfo. Non mancano punti di interesse di stampo archeologico, come il parco di Segesta, con il teatro e il tempio dorico, gli scavi di Prizzi o la città fenicia di Solunto. Infine, sotto il profilo paesaggistico, questa terra è una culla di bellezza: dal blu del mare e dalla varietà floristica delle riserve incontaminate, alla roccia carsica delle grotte, fino alle sorgenti termali naturali e al rilassante verde dei boschi.