Borghi d'Italia - Percorsi d'arte e natura

Alberobello e la Murgia dei Trulli

Uscita Nº 20 del 18/08/2022

Periodicità: Settimanale

Editore: RCS MediaGroup

Il prodotto è disponibile

€ 8,90
Vedi tutta la collezione

Descrizione

La Murgia dei trulli si colloca nella parte meridionale dell’Altopiano Murgiano, tra il mar Adriatico e lo Ionio, a cavallo delle province di Bari, Taranto e Brindisi. Il territorio si caratterizza per la presenza di cittadine con abitazioni spesso interamente dipinte in calce bianca, che si susseguono l’una dopo l’altra in strette viuzze. Il paesaggio è eterogeneo e non smette di stupire, dalle gravine che si aprono nel suolo carsico, agli affascinanti scenari rupestri, dalle spiagge bagnate da acque cristalline fino alle distese di ulivi rigogliosi. Anche i borghi della zona non possono lasciare il visitatore indifferente: meraviglie quali Alberobello, con i suoi iconici trulli patrimonio UNESCO, o Locorotondo, con le suggestive case dal tetto spiovente costruite con pietre calcaree autoctone, o Castellana Grotte con le sue grotte ricchissime di stalattiti, stalagmiti, colonne e preziosi cristalli, o ancora Turi e Sammichele di Bari, che si contendono il primato di patria delle ciliegie.

Descrizione

La Murgia dei trulli si colloca nella parte meridionale dell’Altopiano Murgiano, tra il mar Adriatico e lo Ionio, a cavallo delle province di Bari, Taranto e Brindisi. Il territorio si caratterizza per la presenza di cittadine con abitazioni spesso interamente dipinte in calce bianca, che si susseguono l’una dopo l’altra in strette viuzze. Il paesaggio è eterogeneo e non smette di stupire, dalle gravine che si aprono nel suolo carsico, agli affascinanti scenari rupestri, dalle spiagge bagnate da acque cristalline fino alle distese di ulivi rigogliosi. Anche i borghi della zona non possono lasciare il visitatore indifferente: meraviglie quali Alberobello, con i suoi iconici trulli patrimonio UNESCO, o Locorotondo, con le suggestive case dal tetto spiovente costruite con pietre calcaree autoctone, o Castellana Grotte con le sue grotte ricchissime di stalattiti, stalagmiti, colonne e preziosi cristalli, o ancora Turi e Sammichele di Bari, che si contendono il primato di patria delle ciliegie.